WORKSHOP DI RILEGATURA

con SOFIA BUCCI

INFO E ISCRIZIONI
scrivere a sedici.info@gmail.com

Numero minimo partecipanti: 5

 

Workshop di Rilegatura Copta
a cura di Sofia Bucci

10 febbraio 2018
ore 10.00-15.00



Lo spazio Sedici ospita una giornata alla scoperta dell'antico metodo di rilegatura Copto, nato in Egitto e preferito ancora oggi da molti artisti per le sue caratteristiche decorative. 
Aspetto più importante è che in genere il dorso cucito non viene coperto, proprio per mettere in evidenza i bei disegni e le geometrie create dalle catenelle e mezze catenelle colorate che caratterizzano tale metodo di rilegatura. Prive di colla, e caratterizzate da una grande flessibilità, queste legature si aprono perfettamente non avendo al dorso alcun ostacolo meccanico. 

I libri rilegati con cucitura Copta possono contenere molti fogli e per la loro creazione non necessitano di colla, solo carta e un bel filo colorato. Si aprono con le pagine belle piatte, quindi sono perfetti per essere utilizzati come diari di viaggio, per artisti, pittori e fotografi.

Saranno realizzati modelli di piccolo formato, con copertine in cartoncino e carta, per ottenere una campionatura di riferimento, utile e necessaria in momenti successivi. Si tratta di strutture adatte sia ai grandi formati sia agli alti spessori, utili per varie tipologie di libro, così come per assemblaggi
di tavole calligrafiche e fotografie.

Ogni studente apprenderà e creerà due varianti differenti:
• Libro con cucitura copta con copertine rigide
• Quaderno a fascicolo


La prenotazione è obbligatoria entro il 5 febbraio 2018.

Per informazioni e iscrizioni scrivere a sedici.info@gmail.com



 

 

 

 

 

BIO


Sofia Bucci respira dal 28 Aprile 1991, fotografa e rilegatrice di libri nel tempo libero. Si occupa di self-publish e DIY book.
Vive a Giulianello, in provincia di Latina. Dopo il diploma di maturità classica intraprende gli studi presso la Scuola Romana di Fotografia, dove consegue il Terzo Master. Non scatta foto facili o difficili. Scatta foto. Terresti e terrene come lei, con la consapevolezza che la sua adesione al suolo è una zavorra e non solo una forma di legame appassionato alla realtà. Racconta di sé; vanitosa quanto basta perché possa rileggersi e
non urtarsi; delle persone che ama e che ci sono. Di quelle che porta dentro perché non è riuscita a portarle di fianco. Parla di poche cose, sempre le stesse, in verità. Ma sono vere. A chi lo desidera, lascia il beneficio del dubbio e dell’immaginazione. Ma sono vere.
Dal 2013 si occupa di legatoria, principalmente copta e giapponese.

www.sofiabucci.com